La prima recensione del mio nuovo romanzo

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

32827880

 

 

 

 

 

 

 

 

Lei si definisce una lettrice accanita. Ama condividere con altri lettori le letture che più la emozionano, attraverso il suo blog Milionidilibri. Qui trovate la recensione in originale del mio ultimo romanzo, fatta da Martina Campisi:

All’ombra del fico – Pino Campo

Mi ha gentilmente concesso la possibilità di condividerlo con voi.

Titolo : All’ombra del fico

Autore: Pino Campo

Casa editrice : Le Mezzelane

Genere : Romanzo di formazione

Pubblicazione : ottobre 2016

Prezzo : 12.90 cartaceo

T r a m a & R e c e n s i o n e

In una Sicilia silvestre, tra pascoli di selvaggia bellezza, è ambientata la storia del giovane Pietro Nasca. A Roccadoro, nell’entroterra siciliano, la notizia del ritorno in paese di due malviventi sfuggiti grazie a una falsa testimonianza a una condanna certa per il sequestro di una minorenne, semina la disperazione fra gli onesti cittadini e la consapevolezza della propria impotenza spegne qualsiasi tentativo di ribellione. Solamente la malavita locale, il cui capo è don Placido Diventi, riesce ad arginare provvisoriamente la minaccia, venendo a patti con i due scellerati fratelli con la mediazione di Carmelo, genero del boss. La famiglia Nasca rischia più delle altre, ma il più giovane di loro non riesce ad assuefarsi ai metodi mafiosi e prevaricatori dei fratelli Militello. È l’unico a non credere che la pace possa durare in eterno e, incoraggiato ad agire da Franco Di Salvo, fa la prima mossa, scatenando una serie di avvenimenti che non riuscirà più a controllare. Pitrinu Nasca è costretto ad agire per difendersi e per questo, non ha ripensamenti, ma gli eventi prendono una piega inaspettata e lui è costretto a rivedere i propri piani. Pur continuando a perseguire il suo obiettivo, su consiglio di Cirino Laganà, di Rosaria Diventi – figlia di don Placido, che di lui è innamorata – e della sua bella amante Irene Manna, Pitrinu decide di affiancare i tutori della legge perché i superstiti responsabili della faida che si è innescata siano assicurati alla giustizia. Avventura, sentimenti e lealtà sono i grandi temi di questo romanzo di formazione, ma i colpi di scena non mancano ed è soprattutto da ammirare la caparbietà del ragazzo, deciso a non mollare per non perdere tutto ciò che conta per la sua famiglia, e ad aiutare chi è vittima come lui. Pitrinu imparerà una grande lezione di vita, impartitagli da Franco Di Salvo, che lascerà un segno profondo su di lui.

Trovo che questo sia un ottimo romanzo di formazione, ben scritto. Mi è piaciuto lo stile di Pino e la storia narrata nonostante io non sia una grande appassionata di romanzi e film che mettono in risalto il “peso” della mafia e che fanno passare soltanto messaggi di un certo tipo riguardo la Sicilia. Qui, però, il tutto è affrontato in modo ironico, vengono denunciati in modo sottile certe ingiustizie. La personalità del piccolo Pitrinu incanta, è forte, deciso e determinato nel suo obiettivo. Il valore della famiglia e il senso della giustizia sono posti in primo piano, ciò che è più importante nella vita. Anche qui, come ho detto per altri romanzi, ho apprezzato molto la suddivisione in capitoletti molto brevi che agevolano la lettura e la rendono più scorrevole ed interessante, aumentano la voglia di sapere cosa accadrà a breve.

Consigliato!🙂

Martina

Iscriviti alla mia Newsletter per non perderti un articolo
Inserisci la tua migliore EMAIL e subito dopo riceverai un mio regalo e avrai accesso alla newsletter

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field